venerdì 27 maggio 2011

I'm sorry Mr President Obama. Berlusconi is not speaking in my name


I'm sorry Mr President Obama. Berlusconi is not speaking in my name.

"E' scandaloso che voi non vi scandalizziate. Mi permetto di dire vergognatevi. Ho difeso l'istituzione presidente del Consiglio italiano che è lì a rappresentare l'Italia e che deve avere, oltre all'esperienza, un prestigio non diminuito per notizie che sui giornali stranieri arrivano solo dalla parte relativa alle accuse". E' il duro attacco ai giornalisti del presidente del Consiglio durante la conferenza stampa del G8 in riferimento al colloquio avuto con Barack Obama giovedì

Ma gli italiani non ci stanno e su Facebook scoppia la protesta."I'm sorry Mr President Obama. Mr Berlusconi is not speaking in my name", è la pagina disponibile per tutti coloro che non si sentono rappresentati dal presidente del Consiglio. Un tam tam che in poche ore ha richiamato sul web centinaia di utenti. E la pagina di Facebook è già un tormentone.

Nessun commento:

Posta un commento