giovedì 25 aprile 2019

Philips NMS 9100 (Intel 8088-2)


Il Philips NMS 9100 PC (noto anche come Philips P3105) era un personal computer con microprocessore Intel 8088-2 e frequenza selezionabile tra 4.77 e 8.0 MHz tramite comando MS DOS.

Entrato in commercio nel settembre 1988, veniva fornito di base con un Floppy Disk Drive 5" interno da 360KB, più un Hard-Disk interno da 20 MB; il prezzo era di circa tre milioni di lire

La scheda grafica di base era la CGA (Colour Graphics Adapter) a quattro colori, ma era disponibile anche un'altra versione con una scheda grafica molto costosa (circa altri due milioni di lire) chiamata EGA (Enhanced Graphics Adapter) a sedici colori.

Il PC veniva venduto in configurazione minima con 512KB RAM ma era espandibile fino a 768KB. Il modello successivo, il Philips NMS 9100 AT 286 (noto anche come Philips P3204), montava un microprocessore Intel 80286.

Veniva fornito di Philips DOS 3.0 in lingua italiana e di un interprete GW-BASIC sempre della Philips con risposte ai messaggi di errore in lingua italiana. Le dotazioni software più comprendevano una versione DOS della GUI Philips EASE.

Era anche disponibile un'altra versione, sempre del settembre 1988, che montava anziché un drive interno da 5" un drive interno da 3" con floppy di capacità di 720KB; il prezzo cresceva di circa 800.000 lire. Nel dicembre del 1988 la Philips annunciò che era disponibile anche un'Unità Drive Interna da 5" da 1.2 MB ed un'Unità Drive Interna 3" da 1.44 MB; il prezzo, sia dell'Unità 1.2 MB che dell'Unità 1.44, era di un milione di lire.
 

Bella Ciao - Marlene Kuntz & Skin


Bella Ciao - Marlene Kuntz & Skin

Mi son alzato
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
Una mattina mi son alzato
E ho trovato l'invasor
O partigiano, portami via
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
O partigiano, portami via
Ché mi sento di morir
O partigiano
Morir
Ciao, ciao
Morir
Bella ciao, ciao, ciao
O partigiano
O partigiano
Bella ciao, ciao, ciao
E se io muoio da partigiano
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
E se io muoio da partigiano
Tu mi devi seppellir
E seppellire lassù in montagna
O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao
E seppellire lassù in montagna
Sotto l'ombra di un bel fior
O partigiano
Morir
Ciao, ciao
Morir
Bella ciao, ciao, ciao
O partigiano
O partigiano
 
 

lunedì 22 aprile 2019

M5S no grazie

Sara Cunial, perché il M5s vuole espellere la deputata ribelle 
ll Movimento 5 stelle ha avviato la procedura che dovrebbe portare all'espulsione di Sara Cunial. Deputata veneta di Bassano del Grappa, convinta no vax, Cunial in diverse occasioni aveva messo in difficoltà il suo partito. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, ieri, è stato il suo intervento in Aula: la deputata ha accusato il suo gruppo di voler fare "uno scempio in nome e per conto delle agromafie". Dopo il suo discorso alla Camera (video qui sotto), il direttivo M5s a Montecitorio si è riunito e ha votato decretando la segnalazione ai probiviri. E' il primo passo della procedura per cacciarla dal Movimento 5 stelle.

Sara Cunial: Dichiarazione di voto Decreto Emegenze:

"Grazie, Presidente. Ringrazio anche l'Aula e chiedo scusa a tutti, sia a lei, Presidente, sia anche ai cittadini pugliesi e a quelli italiani perché, con questo articolo, è permesso, purtroppo, uno scempio che si sta compiendo in quest'Aula in nome e per conto delle agromafie, come confermato anche da ciò che dice il presidente dell'osservatorio agromafie Giancarlo Caselli nel terzo e quarto rapporto sui crimini agroalimentari che ci dice, appunto, come questo progetto venga da molto lontano, in realtà, e si fonda su teorie sottoscritte da una lista di indagati, Presidente. E ora può essere, purtroppo ahimè, replicabile su tutto il territorio nazionale. Stralciando senza rispetto la nostra Carta costituzionale, il diritto all'inviolabilità della proprietà privata, il diritto alla sovranità alimentare e all'autodeterminazione.

Cosa volete che siano gli articoli 9, 32, 41 e 42? Altro che democrazia diretta, Presidente!

Invito, quindi, il popolo pugliese e i cittadini pugliesi a resistere contro questo disegno che mira a distruggere e a colonizzare ancora la propria terra che in questo caso - ed è il caso di dirlo - è proprio schiava di Roma.

Purtroppo, qui non siamo tutti fessi. Io sono una contadina che viene dalla terra di conquista della 'ndrangheta distrutta da un modello di sviluppo basato sul guadagno di pochi a danno di tutti.
Per questo, vi chiedo di approvare almeno questo emendamento - e dico: “almeno questo emendamento” - con cui si chiede che i 300 milioni siano destinati ad aziende agricole biologiche e biodinamiche, perché sappiamo che la vera causa che ha portato al diffondersi del CoDiRO (e non della Xylella, visto che l'unico dato ufficiale che abbiamo è quello della Regione che ci dice che solo il 2% di piante sono positive alla Xylella) è stata proprio un tipo di agricoltura che ha visto il perpetrarsi dell'utilizzo di fitofarmaci e di sostanze non sostenibili.


Per questo vi chiedo di evitare e magari risparmiarci qualche venerdì in piazza ma di dare veramente dare una mano a sostenere un altro tipo di agricoltura in questa Regione che è stata martoriata anche a causa di questo".


domenica 21 aprile 2019

Obbligo vaccino antitetanico


Il vaccino antitetanico deriva dalla tossina tetanica ottenuta da colture di un pericoloso microbo: il Clostridium tetani.
Il vaccino del tetano viene utilizzato per indurre immunità attiva verso il tetano. La vaccinazione viene solitamente somministrata nei primi mesi di vita in associazione con quello della difterite e della pertosse.
In età scolastica si somministra una dose di rinforzo di vaccino.
Un’ulteriore dose di richiamo di vaccinazione antitetanica dovrebbe essere effettuata all’età di 15-19 anni.
Il ciclo di vaccinazione nell’adulto consiste di tre dosi da somministrare a intervalli di 2 e 6 mesi dalla prima inoculazione intramuscolare. Si consiglia una dose di richiamo ogni dieci anni.
Quando, non essendo in regola con la vaccinazione, ci si reca al Pronto Soccorso a causa di una ferita, i sanitari consigliano l’effettuazione del siero antitetanico, farmaco completamente diverso dalla vaccinazione, facendo presenti i pericoli in cui si può incorrere in quanto trattasi di emoderivato.
Il siero, infatti, anche se raramente, potrebbe determinare infezioni e reazioni allergiche.
La necessità di ricorrere ad un vaccino antitetanico in caso di ferita dipende dal tipo di ferita e dallo stato di immunizzazione del paziente. Qualora la vaccinazione sia stata effettuata negli ultimi dieci anni, si ritiene necessario somministrare una dose di vaccino tetanico solo se il rischio di infezione è molto elevato. Se, invece, sono passati più di dieci anni, si consiglia di somministrare comunque una dose di rinforzo e, per le ferite ad alto rischio di infezione da tetano, può essere necessaria anche la somministrazione di siero antitetanico.



Il siero è un fluido giallo e trasparente contenente acqua, sali minerali ed un’elevata percentuale di proteine e anticorpi. E’ un emoderivato e viene impiegato per indurre in un paziente una rapida risposta immunitaria passiva e per curare una malattia già in atto, determinando così una protezione immediata, ma di breve durata.
Il vaccino è costituito dagli antigeni (ossia la parte che viene riconosciuta dal sistema immunitario) del microorganismo o della sostanza contro cui ci si vuole immunizzare: la sua inoculazione induce la produzione di anticorpi, rendendo il soggetto immune. A differenza del siero, tale immunità non è immediata, ma è necessario un intervallo di tempo per produrre anticorpi. Tuttavia dura per diversi anni, a volte per tutta la vita.



Cosa deve fare il Datore di Lavoro se il lavoratore obbligato non vuole sottoporsi alla vaccinazione?

Il datore di lavoro non può adibire il lavoratore a lavorazioni a rischio anche se quest’ultimo rilascia una dichiarazione di assunzione di responsabilità in merito.

fonte : https://www.laborsecurity.it/vaccino-antitetanico-obbligo-per-datore/

Il problema è che non posso essere libero di ammalarmi in Italia, la parola obbligo mi da un fastidio tremendo. Come anarchico, non posso che essere critico, per altro, rispetto al concetto di libertà di scelta. 

Lo stato non ha un interesse specifico a mantenere in salute gli individui. Ha un interesse specifico nel mantenere in condizioni di salute mediana la maggioranza degli individui al fine di favorire i meccanismi di accumulazione di capitale. Un vecchio slogan diceva: lo fabbrica ci avvelena, lo stato ci imprigiona. Ne consegue che lo stato è complice, come è naturale, di coloro che hanno distrutto, e continuano a distruggere, l’ecosistema per arricchirsi, danneggiando inevitabilmente anche la salute umana.

http://www.umanitanova.org/tag/vaccini/

Comunque per farvi stare tranquilli, non ho avuto per fortuna nessun effetto indesiderato che viene descritto nel bugiardino.


mercoledì 10 aprile 2019

True Detective 3


"Un uomo che accetta di non scopare per sempre o non sa di essere un bugiardo, o è una specie di psicopatico in edizione limitata. Insomma tutti hanno bisogno di scopare." Roland

True Detective è una serie televisiva statunitense creata ed interamente scritta da Nic Pizzolatto, che ha debuttato il 12 gennaio 2014 sul canale via cavo HBO. È concepita come una serie antologica, che ad ogni stagione rinnova interpreti e storia.

La terza stagione della serie televisiva True Detective, composta da otto episodi, è stata trasmessa sul canale statunitense HBO dal 13 gennaioal 24 febbraio 2019.

In Italia, la stagione è andata in onda in prima visione in lingua italiana sul canale satellitare Sky Atlantic dal 21 gennaio al 4 marzo 2019. È stata trasmessa in lingua originale sottotitolata in italiano dal 14 gennaio al 25 febbraio 2019, in simulcast con HBO.

Il cast principale di questa stagione è formato da Mahershala Ali, Stephen Dorff, Carmen Ejogo, Scoot McNairy e Ray Fisher.



lunedì 8 aprile 2019

Dio c'è o non c'è ?


Il Paradosso di Epicuro, che prende il nome dal filosofo greco che lo concepì, riguarda il concetto stesso di Dio.
Il paradosso, riportato da Lattanzio, che lo attribuisce ad Epicuro, si basa su alcune domande e procede per gradi fino a rendere, appunto, paradossale il concetto di Dio:
«Dio - dice Epicuro - o vuole togliere i mali, ma non può; oppure può, ma non vuole; oppure non vuole e non può; oppure vuole e può. Se vuole, ma non può, è impotente; il che è inammissibile in Dio. Se può, ma non vuole, è invidioso; il che pure è alieno da Dio. Se non vuole e non può, allora è invidioso e impotente; e anche questo non può attribuirsi a Dio. Se vuole e può, il che soltanto conviene a Dio, allora da dove vengono i mali? o perché non li toglie?»
(LattanzioDe Ira Dei)
Dio può e vuole; ma poiché il male esiste allora Dio esiste ma non si interessa dell'uomo. Questa è la conclusione alla quale giunge Epicuro al termine di queste ipotesi.
fonte : wikipedia
 

domenica 7 aprile 2019

Attacco a Mauro Biglino


Dieci anni di attacchi e non ha mai mollato. 

Biglino propone una disamina dell'Antico Testamento – nella fattispecie la Biblia Hebraica Stuttgartensia – utilizzando un approccio alla traduzione del testo che egli asserisce essere il più letterale possibile ed esortando, in alcuni casi, a mantenere i termini originari, non traducendoli affatto.


In particolare, pone in risalto quelli che reputa riferimenti alle conoscenze tecnologiche di coloro i quali, gli "Elohim", avrebbero "creato" l'uomo a propria immagine e somiglianza. Biglino presenta l'ipotesi secondo cui, nel Vecchio Testamento, lo stesso termine "Elohim" non indicherebbe una singola entità, ma un gruppo di esseri evoluti che avrebbero accelerato l'evoluzione del genere umano avvalendosi di tecniche avanzate di ingegneria genetica, i quali si sposterebbero e utilizzerebbero velivoli (identificati come velivoli alieni) – o comunque a dispositivi dotati di tecnologie ignote e incompatibili con le conoscenze dell'epoca.
La cui presenza di esseri viventi giunti da altri pianeti o appartenenti a civiltà avanzate non riconosciute dalla storiografia ufficiale.


sabato 6 aprile 2019

Layne Staley - Another Brick In The Wall - Class of '99


Fonte Wikipedia

I Class of '99 sono stati una band alternative rock di breve vita composta dai membri di alcune famose rock band: Layne Staley degli Alice in Chains come vocalist, Tom Morello dei Rage Against the Machine e degli Audioslave alla chitarra, Stephen Perkins dei Jane's Addiction alla batteria, Martyn LeNoble dei Porno for Pyros al basso e Matt Serletic alle tastiere.

Questi cinque musicisti collaborarono a realizzare le cover di Another Brick in the Wall dei Pink Floyd parti 1 e 2 per la colonna sonora del film The Faculty di Robert Rodriguez. Nel 1999 il singolo di questo brano venne pubblicato con l'etichetta Sony International. Conteneva le versioni di Another Brick in the Wall parte 1 e Another Brick in the Wall parte 2 dei Class of '99, più Haunting Me di Stabbing Westward.

Il video di Another Brick in the Wall parte 2 venne diretto da Jim Shea. Mentre gli altri membri della band vennero filmati per il video del singolo, l'apparizione di Staley consisteva in scene tratte dal Live at The Moore dei Mad Season, del 1995. Il video venne trasmesso per la prima volta nel Gennaio del 1999.

Questa scelta venne presa a causa delle condizioni di salute del cantante che, a causa della sua dipendenza da eroina, erano terribilmente critiche. Quest'ultimo infatti venne trovato morto pochi anni dopo (nell'aprile del 2002) nel suo appartamento di Seattle in seguito a un'overdose da Speedball, un mix di eroina e cocaina.