martedì 2 ottobre 2012

Softair Bari

 

Ormai la passione del softair mi è entrata nel sangue, per questo consiglio a tutti i miei amici  a praticare questo sport. Forse sono stato anche fortunato a trovare un gruppo di simpatiche e brave persone. Volete cominciare anche voi, di seguito un consiglio su che replica acquistare. Se poi volete giocare con noi contattare i Militaires Sans Frontieres Bari

 Il leggendario gruppo di mercenari del magnifico Big Boss


Quale replica acquistare è la domanda più frequente di chi comincia a giocare a softair.


SCEGLIERE IL FUCILE ELETTRICO ASG

I fattori che dovrebbero instradare nell'acquisto di un fucile sono talmente tanti da spaventare anche il più esperto giocatore:
1. Estetica
2. Maneggevolezza (a seconda del ruolo)
3. Caratteristiche (robustezza, meccanica, potenza, ecc.)
4. Dotazione (caricatori, parti di ricambio, ottiche, ecc.)
5. Prezzo
6. Rivalutazione dell'usato (collezionisti esclusi)
L'estetica è il fattore determinante, nessuno si sognerebbe di giocare con una replica che non gli piace o esteticamente contro i suoi gusti. Ci sono così quelli a cui piace il P90 e a chi no, esattamente come i modelli delle automobili. L'estetica però non deve foderare gli occhi di prosciutto e deve scendere a compromessi con le altre voci dell'elenco.
La maneggevolezza, per esempio, dovrebbe essere messa sullo stesso piano dell'estetica. Supponiamo di voler intraprendere una carriera da attaccante o scout, quindi di voler ricoprire un ruolo estremamente dinamico, comprereste un fucile lungo più di un metro a calcio chiuso? Se la vostra è una corporatura nella media, credetemi, non sarebbe una bella pensata. Chi attacca deve essere rapido e deve saper tenere elevati ritmi di dinamicità. Tutto questo si scontra con le armi lunghe oltre il metro. Piuttosto preferite repliche senza calcio fisso.
In difesa, tutto l'opposto, la canna lunga determina maggior precisione e vista la staticità del ruolo il connubio diventa perfetto, minimo pericolo di intralcio, visto che dovete stare immobili e massima precisione per poter prendere il nemico con la minima raffica (raffiche lunghe compromettono la propria posizione). Valutate inoltre il peso del fucile. Prendendolo in mano dentro un negozio ci si scorda che lo si dovrà trasportare, in alcune circostanze come le notturne, anche per ore. Se la vostra corporatura non è, diciamo così, allenata, il peso della replica associato al resto del materiale potrebbe far diventare un gioco una spiacevole esperienza.
ASG Diamo ora un'occhiata alle caratteristiche. Come tratterete il fucile? Molti giocatori credono che un fucile sia quasi indistruttibile e li vediamo appoggiarlo senza la ben che minima cura, oppure lo trasportano fuori dalla scatola, oppure ancora sono un pò distratti e ogni tanto lo sbattono quà e là. Ebbene, tutte queste micro percussioni possono danneggiarlo. Fucili come l'M16 presentano, per esempio, una delicatezza cronica all'attaccatura del calcio. Se proprio lo volete comprare almeno ricordatevene. Invece, fucili come l'AK sono rinomati per la loro robustezza. Controllate anche il tipo di motore installato. Oggigiorno, ormai, tutte le repliche sono equipaggiate con l'EG700 che è un ottimo motore. Motori precedenti (numero più piccolo) sono da evitare.
Un occhio di riguardo sarebbe da tenere sulla dotazione del fucile. La prima cosa che si aquista, generalmente insieme al fucile stesso è il caricatore. Supponiamo abbiate comprato un H&K MP5 SD6 e vogliate sparare come forsennati. Il caricatore massimo che troverete in commercio è da 240bb (non considero i caricatori da "1000" poichè sono dell'idea che non siano del tutto affidabili). Una volta in gara vi trovate di fronte ad un AK con caricatore da 600bb. Prima che lui finisca di sparare voi cambiate il caricatore (o lo riempite) almeno due volte. Una volta comprato e dopo averlo utilizzato in qualche gara, potreste anche aver voglia di customizzare la replica e potreste scoprire che, per il vostro modello, c'è poco in commercio per personalizzarlo un pochino (mi viene in mente il P90 o lo STEYR AUG) mentre vedete compagni con fucili della famiglia "Colt" che montano astine copricanna elaborate, ottiche da favola (che non servono a un tubo), lanciagranate, ecc.
Infine il prezzo. L'ho messo per ultimo poichè se comprate un fucile che vi piace non ci sono Euro che tengano. Fate solo attenzione che il venditore sia serio e vi copra eventuali malfunzionamenti con l'opportuna garanzia. In pratica consiglio sempre di frequentare un gruppo di giocatori già costituito e prima di ogni acquisto valutare con mano (provate sul campo) se ne vale la pena. Fate qualche tiro con tutti i fucili su cui potete mettere le mani e sarete già in grado di scegliere bene.
Un discorso a parte lo si deve fare per i collezionisti, generalmente non giocatori. Tutto quanto descritto sopra forse per voi non ha molto valore anche perchè ricercate la riproduzione fedele e tutto il resto passa in secondo piano. A voi consiglio di rivolgervi direttamente a ditte specializzate (generalmente estere) che producono le repliche con materiali "reali" come legno e metallo ottenendo effetti di realismo convincenti. Il prezzo sale, ovviamente, ma per un collezionista....
SCEGLIERE LA PISTOLA A GASPistole a Gas
Per le pistole i parametri di valutazione sono più semplici. A differenza dei fucili, pistole pesanti danno un senso di realtà apprezzabile. Ma andiamo con ordine. La prima cosa da valutare dovrebbe essere la precisione. Generalmente una pistola è usata come arma di backup pertanto viene utilizzata solo in casi rari, però, quando serve non deve sbagliare, proprio perchè questi casi rari coincidono con i momenti finali di un game, dove anche l'ultimo pallino può salvare il salvabile e fare un'ultima perdita tra le file nemiche. Comprare un pistola per il semplice gusto di portarsela dietro e basta non l'ho mai capito (i gusti sono gusti)!
Altro parametro valutativo è sicuramente l'impugnatura che deve essere, per la vostra mano, comoda e sicura, cioè che sia impugnabile in modo saldo.
Sullo stesso piano metto la capacità della carica di gas. Questo significa quanti caricatori si riescono a sparare prima di ricaricare il serbatoio di gas. Immaginiamo di dover ricaricare il gas ogni volta che si finisce un caricatore. Lento e frustrante, vero? Ci son pistole che con una carica arrivano a sparare anche quattro caricatori. Come saperlo? Leggendo le recensioni su siti specializzati come www.softair.it.
Il resto dei parametri come prezzo ed estetica sono paragonabili a quelli dei fucili.

 fonte : http://www.softair.it/

video

Nessun commento:

Posta un commento