domenica 8 febbraio 2015

Inciviltà


Guardate la foto sopra...


Notate qualche differenza ?


Si è aggiunto un incivile in più dove non si dovrebbe parcheggiare...


Incivile agg. [dal lat. tardo incivilis, comp. di in-2 e civilis «civile»]. –

1. Che possiede un grado di civiltà, materiale e spirituale, molto basso: popolazioni i. (è concetto e espressione conservati nel linguaggio com., cui corrispondono, nelle scienze sociali, le espressioni popoli sottosviluppati, popoli in via di sviluppo, popolazioni emergenti, e sim.).

2. Indegno di gente civile, contrario alla civiltà: costumi, leggi incivili. Più spesso, riferito a persona o al comportamento, che offende le norme della buona educazione, le consuetudini di reciproco rispetto, di cortesia e di urbanità nei rapporti sociali; quindi grossolano, screanzato, villano e sim.: un individuo i.; avere modi i.; gesto, azione i.; anche come sost.: sei un i., una i.; si sono comportati da incivili. ◆ Avv. incivilménte, in modo contrario alla civiltà o alla buona educazione: trattare, agire, comportarsi incivilmente.

Io sono di Bari...amo la mia città...ma qualcuno pensa di vivere in un mondo tutto suo...senza regole...dove può fare quello che vuole...senza rispettare il prossimo...

Lo stesso vale per chi possiede un cane e non raccoglie gli escrementi...spero proprio che lui la schiacci...io amo i cani, ma non i padroni sporcaccioni...


Domanda: ma se chi deve dare l'esempio non lo fa ?

video


“I giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo.” Sandro Pertini

"Gli Italiani non hanno bisogno di sermoni, gli Italiani hanno bisogno di esempi di onestà, di civiltà, di coerenza e di altruismo." Domenico Dante De Renzo

Nessun commento:

Posta un commento