martedì 5 luglio 2011

B.B. Banda Berlusconi



Liberamente tratto da l'Unità e La Repubblica...

Ti aggiri tra Camera e Senato in cerca della norma blocca-Ruby e scopri che invece è già pronta, cotta e mangiata, la blocca-Lodo. Miracoli del partito degli onesti, per dirla con le parole neo-eletto segretario politico del pdl Angelino Alfano. Miracoli che lasciano ogni volta di più sbalorditi e senza parole.

Nascosto nelle pieghe della manovra, un comma che sospende le maximulte, come quella eventuale sul Lodo Mondadori. È la ventesima legge ad personam del premier. A giorni attesa la sentenza d'appello civile sul risarcimento, stabilito in primo grado, da 750 milioni di euro dovuto dalla Fininvest a De Benedetti

Il Presidente Napolitano può espungere la norma dal decreto legge per tre motivi:
1) - non ci sono i requisiti di necessità e urgenza;
2) - irragionevolezza e non omogeneità, (non c'entra nulla con la manovra);
3) - incostituzionalità della norma ai sensi dell'art. 3 della Costituzione, (Palamarta dixit).
Non ci resta che attendere e vedere; nemmeno il Presidente si deve considerare esentabile da critiche, quando queste sono fondate.

Nessun commento:

Posta un commento