lunedì 8 febbraio 2016

LA LUNA E L'UOMO

 
LA LUNA E L'UOMO
 
“Per chi ha una visione olistica della medicina, l’uomo e’ come un oscillatore elettronico che risuona con le informazioni che gli vengono dall’esterno come quelle create da i campi elettromagnetici, che arrivano dal suolo e dall’aria. 
Le fasi lunari, cosi’ presenti nella nostra cultura, non sono ’neutre’ per la nostra sensibilita’. Non sappiamo ancora spiegare come accade ma ne vediamo gli effetti”. 
In particolare su alcune persone piu’ vulnerabili. “Alcuni pazienti che appartengono a biotipi sensibili in fase di luna piena hanno un concreto aggravamento della loro condizione psico-emozionale: aumenta la melanconia, c’e’ uno squilibrio energetico, come si verificato in reportage di pratica clinica”. 
E anche i diversi disturbi fisici possono aggravarsi, in particolare la cefalea. Secondo l’esperto, inoltre, tutti comunque risentono dai cambiamenti delle fasi lunari. 
“In realta’ se i biotipi sensibili oscillano di piu’ rispetto ai cambiamenti climatici, tutti siamo un po’ meteoropatici, in misura differente: l’uomo e’ un microcosmo inserito in un macrocosmo che lo influenza”.

L'acqua è il nostro costituente fondamentale. Nell'organismo umano adulto, è presente in una quantità pari al 60% del peso corporeo, mentre alla nascita raggiunge circa il 75%. Sappiamo che la luna esercita sulla terra un'influenza di tipo gravitazionale che combinata con quella del sole provoca deformazioni, dette "maree terrestri".
La luna piena rappresenta l'apice dell'influenza sul nostro pianeta. E' in quel momento che l'influsso raggiunge il suo massimo, la ricettività aumenta e la sensibilità di tutti gli organismi viventi è amplificata. E' necessario tenere presente che l'influenza della luna si manifesta principalmente sui liquidi del corpo, riflettendosi successivamente sulla psiche. Proprio a causa di questo, il simbolismo della luna è collegato al subconscio, all'acqua, alla sensibilità, alla ricettività, alla capacità di adattamento e all'istinto. Certe fragilità che avvertiamo in alcuni giorni del mese sicuramente derivano in parte da come gli astri e i pianeti sono dislocati nell'universo.
Sicuramente certi alti iniziati della massoneria e di altre Società Segrete, sono ben coscienti di quanto gli influssi planetari siano efficaci e non a caso, particolari ritualità e attuazioni di eventi di portata planetaria, come l'inizio di una guerra o l'introduzione di una nuova normativa, avvengono guarda caso, in giorni di precisi allineamenti astrologici.



Nessun commento:

Posta un commento