domenica 8 gennaio 2017

Israele vs Palestina


Uccise palestinese ferito a terra: 
il soldato israeliano Elor Azaria giudicato colpevole !!!

Elor Azaria è colpevole. Il tribunale militare di Tel Aviv ha giudicato il 20enne caporale dell’esercito israeliano colpevole di aver colpito a morte lo scorso marzo a Hebron (Cisgiordania) un assalitore palestinese, Abdel Fatah Sharif, mentre era steso a terra gravemente ferito da spari esplosi in precedenza da altri soldati. La giudice, colonnello Maya Heller, ha respinto la versione di Azaria secondo cui decise di sparare da vicino sul palestinese nel timore che nascondesse un ordigno sotto al giubbotto: “Il suo sparo fu ingiustificato, non si può usare questo tipo di forza, anche quando stiamo parlando della vita del nemico – ha stabilito la corte nel suo verdetto – noi condanniamo unanimemente l’accusato per omicidio e per non aver seguito le regole di condotta”. La sentenza verrà depositata nei prossimi giorni, e potrebbe prevedere una pena massima di venti anni di carcere.


 Il 24 marzo 2016, periodo in cui in Cisgiordania gli attacchi palestinesi si susseguivano a ritmo serrato, Sharif e un altro palestinese di nome Ramzi al-Qasrawi accoltellavano un soldato israeliano in un quartiere di Hebron, Tel Rumeida. I militari israeliani reagivano sparando e ferendo i due assalitori. Poco dopo cominciava a circolare un video, realizzato da un residente dall’ong israeliana B’Tslem, che mostrava i due giovani a terra, incoscienti. Poco dopo, mentre un’ambulanza si allontanava con il soldato ferito, un altro militare carica il fucile e spara alla testa di uno dei giovani, uccidendolo. Quel soldato era Azaria: “Merita di morire”, avrebbe detto a un suo commilitone.


Ecco il video dell'uccisione :

 

Nessun commento:

Posta un commento