venerdì 29 agosto 2014

Bambini Indaco

 


Chi sono o cosa sono i Bambini Indaco ?

Ecco come li descrivono Lee Carroll e Jan Tober nel loro libro "The Indigo Children".

Un Bambino Indaco è una  creatura che possiede attributi psicologici insoliti e particolari e che ha un modello comportamentale diverso da quelli a cui siamo abituati.  Di conseguenza, molto spesso i genitori di questi bambini si trovano spiazzati ed impreparati nel difficile compito di educare i loro figli. Ignorare questi nuovi modelli significa creare squilibrio e frustrazione nella mente di questi preziosi bambini. Ci sono diversi tipi di bambini Indaco, ma per ora ci limiteremo a darvi un elenco delle loro principali caratteristiche con i più comuni modelli comportamentali.

  • Vengono al mondo con un senso di regalità (e spesso agiscono con regalità)
  • Pensano di "meritarsi di essere qui" e sono sorpresi quando gli altri non condividono questo loro punto di vista.
  • Non hanno problemi di autostima. Spesso essi dicono ai loro genitori "chi sono".
  • Hanno difficoltà ad accettare  l'autorità (soprattutto quando è imposta ed immotivata).
  • Si rifiutano di fare alcune cose. Per esempio non amano aspettare in coda.
  • Si sentono frustrati dai metodi  tradizionali che non richiedano l'impiego della loro creatività.
  • Spesso, sia a casa sia a scuola, trovano la soluzione più logica per fare le cose, il chè può farli apparire anticonformisti e ribelli.
  • Sembrano asociali a meno che non si trovino con i loro. simili.  Se non ci sono bambini con la loro stessa consapevolezza, si sentono incompresi e  tendono a chiudersi in se stessi. 
  • L'ambiente scolastico  è spesso estremamente difficile per loro.
  • Non rispondono a discipline basate sul senso di colpa.
  • Non si sentono in imbarazzo a parlare delle loro necessità...
E' importante rendersi conto che questi  bambini possiedono un' estrema sensibilità, sono molto intuitivi e sono in grado di sentire che cosa c'è nella nostra mente e nel nostro cuore. Vengono sul Pianeta Terra per aiutare l'umanità a progredire verso il bene supremo, per farci capire che non esistono diversità o differenze e che tutti noi facciamo parte del grande IO SONO. Per far ciò, richiedono da tutti noi comprensione e tolleranza, amore incondizionato, apertura, integrità morale e sincerità. La sfida che i genitori devono affrontare è imparare a considerarli bambini "normali" e a trattarli come tali. E' importante saper riconoscere i l loro valore, apprezzare le loro doti, imparare a valorizzarle, ma nello stesso tempo permettere loro di vivere la loro infanzia come qualunque altro bambino. Discriminarli o trattarli come "diversi" può rendere la vita complicata sia per loro sia per i genitori o per gli insegnanti e può avere gravi conseguenze sullo sviluppo armonioso della loro personalità.

Come riconoscere se vostro figlio/a appartiene a questa nuova generazione ?

Ecco un test :

I test sono suddivisi per fasce di età: cercate quella più appropriata per voi o per i vostri bambini.
Utilizzate la seguente suddivisione per assegnare il punteggio alle risposte:
  • 0 = mai
  • 1 = occasionalmente
  • 2 = spesso
  • 3 = sempre

ETÀ O-5 ANNI 

  • quando si sveglia è spesso sofferente perché sarebbe rimasto volentieri a dormire "nel suo mondo"
  • ha bisogno di dormire poco ed è pieno di energia
  • è comunque diverso dagli altri bambini
  • non si lascia coinvolgere dalle situazioni
  • tratta gli oggetti come se fossero esseri animati e si potesse far lor male
  • ha un estremo bisogno di sostegno e sicurezza, vorrebbe rimanere sempre nello stesso ambiente
  • è estremamente sensibile e intuitivo. Sa sempre quello che volete dirgli
  • come prima risposta, dice sempre no e questa è una parola che usa più spesso di altre
  • gioca con amici invisibili che egli percepisce veramente
  • vorrebbe avere sempre i suoi genitori vicino e ricevere da loro sempre attenzioni
  • si annoia
  • è un solitario
  • sa cosa vuole, non si lascia facilmente dissuadere
  • quando parla, comincia a balbettare se non trova le parole adatte
  • parla con convinzione di qualcosa che in realtà non si può sapere
  • comunica con animali, pinate e pietre
  • ha capacità medianiche e sente cosa è "vero"
  • vede con l'occhio interiore colori, forme e immagini che non può spiegare
  • ricorda situazioni legate a una vita precedente

ETÀ 6-10 ANNI

  • ha abitudini alimentari diverse dalla vostre; sa di che cosa ha bisogno e cosa vuole mangiare
  • è sempre in movimento, la un'energia eccessiva, difficile da controllare
  • è spesso troppo stanco per alzarsi, vestirsi, andare a scuola: in poche parole, è stanco per fare tutto
  • è disattento, distratto, non concentrato
  • l'ingiustizia lo fa star male
  • non reagisce a chi lo colpevolizza
  • è tollerante con tutto e tutti
  • si preoccupa poco per sé, molto per gli altri
  • vi fa perdere la pazienza, emotivamente e psicologicamente
  • è socievole, parla con tutti ovunque e in ogni momento
  • propende per essere un solitario
  • sta più volentieri con gli adulti che con i suoi coetanei
  • in tutte le situazioni si batte in difesa dell'amore, della giustizia, della tolleranza e dell'obiettività
  • ogni occasione è buona per protestare e mostrare una volontà di ferro
  • non si lascia condizionare dalle convinzioni superate
  • difficile da domare, si sente come un re/regina e come tale vuole essere trattato/a
  • preferisce la verità a qualsiasi bugia
  • dagli altri bambini e dagli adulti non si sente accettato e capito
  • per lui, il nostro mondo materiale è troppo semplice, troppo noioso
  • ama le conversazioni vivaci, spiritose
  • ha un effetto benefico sulle altre persone
  • non ha legami con la realtà materiale
  • capisce i rapporti umani e spirituali
  • è leale e fedele con gli amici e i familiari come se potessero essere "suoi" per sempre
  • spesso si sente al posto sbagliato sulla terra e dice: "Desidero tornare indietro"

ETÀ DA 11 ANNI IN POI

  • è impossibile spronarlo
  • deve muoversi molto. Se studia è sempre in movimento, è iperattivo
  • soffre spesso di allergie o eruzioni cutanee
  • per periodi molto lunghi è spossato e non si riposa
  • spesso non ha "i piedi per terra", è come sospeso
  • sa parlare in modo sicuro, logico, privo di emozione
  • non si lascia punire, si autoinfligge però delle punizioni
  • è estremamente sensibile e passionale, ma anche forte e indipendente
  • si sente creativo e spiritualmente più evoluto degli altri bambini
  • nelle situazioni difficili, dimostra forza e dà coraggio ai più deboli
  • non tollera la superficialità nel rapporto con le persone
  • esige idee precise e progetti chiari dai suoi compagni
  • vuole essere trattato alla pari dei suoi familiari
  • per lo più fa quello che ritiene giusto
  • non tollera che si prendano decisioni per lui senza prima esserne informato
  • di norma rifiuta quel che gli si dice e "fa orecchi da mercante"
  • è aperto alle nuove proposte e agli stimoli con buone finalità
  • vuole rendere note le sue opinioni e le sue idee
  • capisce meglio i concetti spirituali che quelli materiali
  • vive secondo principi e ideali nobili
  • conosce i suoi doveri e aspetta impaziente di poter "crescere"
  • sa che l'energia spirituale è presente in tutte le creature, che tutto è in uno, e che noi siamo uniti l'uno con l'altro

RISULTATI

Se avete segnato i punteggi 0 e 1, potete dedurre che non è un indaco, ma ha solo qualche comportamento che talvolta è simile.
Se invece avete messo più spesso la crocetta sul 2, potete dedurre che è/sei nato con un rivestimento indaco, il che vuol dire che la personalità possiede molte caratteristiche del colore indaco, può aiutare a cambiare l'umanità per il nuovo millennio, ma non è un indaco al 100%
Se avete segnato frequentemente il 3 potete dedurre di avere un vero e proprio indaco in casa. Per i bambini che ricevono più spesso 2 o 3 punti è molto importante che vi prendiate tempo e riflettiate su cosa significa crescere un bambino della Nuova Era.
Sappiate che genitori di bambini indaco hanno avuto il coraggio di far crescere i loro figli senza paure, senza traumi, senza colpe e senza aggressività e fra vent'anni questi bambini potrebbero essere quelli che assumono posti di comando nei nostri governi. Dobbiamo solo capire quale mondo ci aspetta.


Nessun commento:

Posta un commento