domenica 10 settembre 2017

L’albero dei desideri


L’albero dei desideri

In India i saggi raccontavano la storia dell’albero dei desideri.

Un viaggiatore in visita in un luogo sacro si sdraiò, per riposare, sotto un albero dei desideri.
L’uomo era affamato e pensò subito: “Vorrei proprio del buon cibo.”
Dopo un pò arrivò una donna del villaggio ed offrì allo straniero dell’ottimo cibo. Sazio,
stanco ed assonnato pensò di dormire ma non aveva coperte. Un pastore apparve
improvvisamente davanti a lui e gli offrì una coperta. Prima di prendere sonno fece strani
pensieri: “Si, sto bene ma sono qui da solo, qualcuno potrebbe anche arrivare ed uccidermi”.
Non appena ebbe finito di elaborare queste brutte visioni un gruppo di malviventi
sopraggiunse senza far rumore e lui fu ucciso.

L’albero dei desideri è la nostra mente, il luogo sacro è il nostro corpo. Secondo la filosofia
indiana ogni desiderio è un seme destinato a crescere e maturare, se desideri una qualsiasi
cosa prima o poi viene soddisfatta. Il quando è determinato dal karma ma è inevitabile.
Desiderate essere re, cosi avverrà! In questa vita o in un altra lo sarete ma se il karma non è
buono potreste essere uccisi o trovarvi ad essere re e poi essere costretti all’esilio.
Conviene veramente imparare a pensare bene. Capire che se la nostra mente è un albero
dei desideri qualsiasi cosa pensiamo, prima o poi si manifesterà. Ogni pensiero è un seme
energetico che nel corso del tempo produrrà certamente un frutto reale.
A volte lo spazio tra un desiderio pensato e la sua realizzazione pratica è talmente esteso
che noi non ricordiamo più di essere stati i seminatori.
È il nostro modo di pensare che crea l’inferno o il paradiso.
La mente del nostro viaggiatore non era chiara, la zona d’ombra ha creato una visione
negativa la cui forza come una calamità ha attratto inevitabilmente persone negative.
Accettiamo serenamente questa idea: siamo tutti potenziali creatori della realtà! Una mente
pulita, celestiale, calma e gioiosa attira persone e cose belle, crea un meraviglioso paradiso.
La nostra più grande responsabilità è amare, trattiamoci bene ed offriamo agli altri il meglio
di noi stessi.
Ricordiamoci che abbiamo a nostra disposizione un albero dei desideri pronto, in ogni
momento, a realizzare le nostre richieste.

Nessun commento:

Posta un commento