martedì 31 luglio 2018

Intervista al prete accusato di pedofilia


«Ho commesso un errore, lo ammetto, mi affido a Gesù e Maria». Don Paolo Glaentzer, accusato di pedofilia per abusi su una bambina di 11 anni, ha lasciato la parrocchia di San Ruffignano a Sommaia, nel Comune di Calenzano. Andrà agli arresti domiciliari nella sua casa a Bagni di Lucca. Venerdì pomeriggio un furgone ha portato via tutti i suoi averi dalla canonica. Durante il trasloco, il sacerdote ha ammesso di aver sbagliato, apparendo però in stato confusionale. “E’ stata una mia stupidità, ho avuto lo sgambetto del demonio”.

fonte : https://video.corriere.it/firenze-prete-accusato-pedofilia-confessa-ride-ci-pensera-signore/289e6dd2-9259-11e8-875a-ca5a91212c90
 
«Ci penserà il Signore»...io credo che debba pensarci la giustizia umana e non il loro amico immaginario...

Nessun commento:

Posta un commento