lunedì 11 gennaio 2016

R.I.P. David Bowie


Morto David Bowie, addio alla star che rivoluzionò il rock.

Il cantautore e compositore britannico si è spento domenica notte. Aveva appena compiuto 69 anni. Era da tempo malato di cancro. La notizia è stata pubblicata sugli account ufficiali della rockstar lunedì mattina ed è stata confermata dal figlio Duncan Jones su Twitter.
Io l'ho conosciuto con il video Let's Dance e me ne innamorai subito...(1983)...avevo 14 anni...



Il videoclip musicale della canzone fu diretto da David Mallet in Australia, utilizzando come location, tra le altre, un bar a Carinda nel Nuovo Galles del Sud e il Warrumbungle National Park vicino Coonabarabran. Il video mostra Bowie mentre suona con la sua band osservando impassibile una coppia di aborigeni nativi australiani che danzano come metafora dell'imperialismo culturale occidentale. Le scarpe rosse ("red shoes") menzionate nel brano vengono mostrate in diversi contesti come simbolo dell'oppressione imperialista. Così Bowie descrisse il video: «Molto semplice e diretto, una dichiarazione contro il razzismo e la repressione».

Dopo tanto tempo l'ho riascoltato grazie al film "Noi Siamo Infinito" e la notizia di oggi mi ha sconvolto...posso solo dire che in paradiso si suona una musica bellissima....


"Heroes" è il grido disperato dell'ultimo romantico sulla terra: in un mondo ormai distrutto David cerca di implorare la sua ragazza a non andarsene e a non scegliere strade più semplici, perché come dice lui nella canzone: «We can be heroes, just for one day» (Possiamo essere eroi, solo per un giorno). Lo sfondo di "Heroes" è il Muro di Berlino ostacolo fra due amanti e simbolo della guerra fredda.

Nessun commento:

Posta un commento