giovedì 2 aprile 2015

La morte non deve farci paura


Esorcizziamo la morte !!!

Morire non è nulla; non vivere è spaventoso !!!

Non si può scegliere il modo di morire. E nemmeno il giorno. Si può soltanto decidere come vivere. Ora !!!

Il Kremmerz scriveva :
 
Il concetto che l’anima  o  lo spirito  di una  persona, fuggendo  da un  corpo  al momento di morire, possa  vagare a suo agio come un essere vivente con un corpo diafano , invisibile   ai vivi, e poi reincarnarsi,  è idea  dello spiritismo moderno. L’idea antica,  quella attribuita a Pitagora, che entrando in un  tempio riconobbe le  sue  armi che in una  vita precedente aveva portato e poi offerte ex-voto a Minerva, è più sintetica, ma non spiega come e per quale via egli si fosse  immesso  in un corpo nuovo.
E se il passaggio da un corpo all’utero di una madre fosse  immediato? E se invece di un’anima venisse  fuori un seme,  un embrione, un atomo misterioso che compendiasse  tutta l’esperienza  della vita finita e dovesse questo  germe, per conservare la  sua  virtù, attaccarsi, prima  della fecondazione, ad una materia viva onde esserne  alimentato?
E se questo germe avesse la possanza  di cadere in uno stato  letargico, in un eccezionale  e specifico disseccamento da attendere in condizioni di riposo senza pensiero, che un richiamo o una feconda voce, in un atto copulativo, lo attirasse nella   voragine   venerea   per   risvegliarlo   e   determinarlo  al   compimento   della   sua autocreazione, in un oscuro antro senza  luce e in bagno di sangue ?
E se la natura stessa di questo seme  impedisse   la sua sopravvivenza nello stato  di attesa e fosse, per non sfidare una definitiva distruzione, obbligato per urgenza di aiuto ad attaccarsi ad un uovo fecondato o fecondabile di animali  di una specie   inferiore,un cane, un cavallo, un agnello?
 
 
Io invece rido della morte e piango per una nascita... 
 

 E se non siete d'accordo con me vedete il video sotto e fatevi una risata...che la vita è breve...
 

Nessun commento:

Posta un commento