sabato 11 febbraio 2017

La filosofia del viaggio nel tempo



L’Universo Tangente

L’universo primario è in grave pericolo.
Guerra, epidemie e disastri naturali sono frequenti.
La morte arriva per tutti noi.
La Quarta Dimensione è un costrutto saldo, sebbene esso non sia impenetrabile.
Incidenti durante i quali il tessuto della quarta dimensione diventa corrotto sono incredibilmente
rari.
Se sopraggiunge un Universo Tangente, esso sarà altamente instabile, riuscirà a sostenersi per non
più di alcune settimane.
Eventualmente esso collasserà su se stesso, formando un Buco Nero dentro l’universo primario capace di distruggere tutto ciò che esiste.

Acqua e Metallo

Acqua e metallo sono elementi chiave del viaggio
nel tempo.
L’acqua è l’elemento di barriera per la costruzione dei Portali Temporali usati
come passaggio dagli Universi al Vortice Tangente.
Il metallo è l’elemento di transizione per la costruzione dei Vascelli Artefatti.

L’Artefatto e il Vivente

Quando sopraggiunge un Universo Tangente, quelli che vivono vicino al Vortice si ritroveranno
nell’epicentro di un pericoloso mondo nuovo.
Gli artefatti forniscono il primo segno che un Universo Tangente è sopraggiunto.
Se un Artefatto sopraggiunge, il Vivente lo recupererà con grande interesse e curiosità.
Gli artefatti sono fatti di metallo, come una punta di
freccia di un’antica civiltà Maia, o come una spada di metallo dell’Europa Medioevale.
Gli artefatti che ritornano all’Universo Primario sono spesso collegati a una Iconografia religiosa,
così come la loro apparizione sulla Terra sembra sfidare ogni spiegazione logica.
L’Intervento Divino è considerato l’unica conclusione logica per l’apparizione dell’Artefatto.

Il Ricevitore Vivente

Il Ricevitore Vivente è scelto per guidare l’Artefatto in posizione per il suo viaggio di ritorno
all’Universo Primario.
Nessuno sa come o perché un Ricevitore verrà scelto.
Il Ricevitore Vivente ha spesso il dono di Poteri Quadridimensionali. Questi includono accresciuta
forza, telecinesi, controllo mentale e capacità di evocare fuoco e acqua.
Il Ricevitore Vivente è spesso tormentato da sogni terrificanti, visioni e allucinazioni uditive
durante il suo tempo dentro l’Universo Tangente.
Coloro che circondano il Ricevitore Vivente, noti come i Manipolati, avranno paura di lui e proveranno a distruggerlo.

I Viventi Manipolati

I Viventi Manipolati sono spesso gli amici più stretti e i vicini del Ricevitore Vivente.
Essi sono inclini a comportamenti irrazionali, bizzarri e spesso violenti. Questo è lo sfortunato
risultato del loro compito, che è di assistere il Ricevitore Vivente nel riportare l’Artefatto
all’Universo Primario.
I Viventi Manipolati faranno di tutto per salvare se stessi dall’Oblio.

I Morti Manipolati

I Morti Manipolati sono più potenti del Ricevitore Vivente.
Se una persona muore nella Dimensione Tangente, essi possono contattare il Ricevitore Vivente attraverso il Costrutto Quadridimensionale.
Il Costrutto Quadridimensionale è fatto di Acqua.
I Morti Manipolati manipoleranno il Ricevitore Vivente usando il Costrutto Quadridimensionale
(vedi appendici A e B).
I Morti Manipolati prepareranno spesso una Trappola di Sicurezza per il Ricevitore Vivente per
assicurare che l’Artefatto sia riportato senza incidenti all’Universo Primario.
Se la Trappola di Sicurezza ha successo, al Ricevitore Vivente non resta altra scelta che
usare i suoi Poteri Quadridimensionali per spedire l’Artefatto indietro nel tempo nell’Universo
Primario prima che il Buco Nero collassi su se stesso.

Sogni

Quando i Manipolati si svegliano dal loro Viaggio nell’Universo Tangente, essi sono spesso assillati
dall’esperienza nei loro sogni.
Molti di loro non ricorderanno.
Quelli che ricordano il Viaggio sono spesso sopraffatti da una profondo rimorso per il
rimpianto per le dolorose azioni seppellite nei loro Sogni, la sola prova fisica seppellita dell’Artefatto
stesso, tutto quello che rimane del mondo perduto.
Un antico mito ci racconta del Guerriero Maia ucciso da un Punta di freccia caduta da una
scogliera, dove non c’erano Eserciti, nessun nemico da trovare.
Ci è stato detto del Cavaliere Medioevale, misteriosamente trafitto da una spada che non
aveva ancora costruito.
Ci è stato detto che queste cose avvengono per una ragione.

http://www.xabaras.it/repo/l/La%20Filosofia%20del%20Viaggio%20nel%20Tempo.pdf



Nessun commento:

Posta un commento