domenica 30 aprile 2023

Attacco alla seconda carica dello Stato

 Libramente: Sul reato di apologia di fascismo o della damnatio memoriae

Iniziamo a definire cos'è l'apologia del fascismo.

L'apologia del fascismo, nell'ordinamento giuridico italiano, è un reato previsto dall'art. 4 della legge Scelba attuativa della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione. 

Costituisce in particolare apologia del fascismo (art. 4) la propaganda per la costituzione di una associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità proprie del partito fascista; la pena prevista è la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da euro 206 a euro 516.
 
Adesso siamo nel 2023 cosa sta succedendo in Italia?
 
“I saluti romani alle commemorazioni di Ramelli? Al Fatto Quotidiano non rispondo”. Lo ha detto il presidente del Senato Ignazio La Russa a margine della cerimonia in ricordo di Sergio Ramelli, il giovane militante del Fronte della Gioventù ucciso da Avanguardia Operaia a Milano negli anni Settanta. Prima di andare via, La Russa è stato contestato da una cittadina al grido di “fascisti a casa e viva il 25 aprile”.

 
 
Saluti romani e chiamata al presente. Così un migliaio di militanti di estrema destra ha ricordato a Milano il militante del Fronte della Gioventù Sergio Ramelli, ucciso il 29 aprile 1975 da alcuni militanti di Avanguardia Operaia.

 

C'è un attacco alla seconda carica dello Stato ? 

Un atteggiamento del genere è chiaramente incompatibile con il suo ruolo di presidente del Senato che richiederebbe una misura e una terzietà di altro tipo. Non si può infatti dimenticare che La Russa è la seconda carica dello stato. Non è un semplice parlamentare che può dichiarare ciò che vuole senza rendere conto a nessuno. Certo, La Russa rivendica le proprie idee e ritiene importante esprimerle. Resta tuttavia evidente la necessità di una maggior continenza nei toni e nei modi. Peraltro, le affermazioni su via Rasella sono un prezioso assist alle opposizioni in vista delle celebrazioni del 25 aprile. Quando Meloni potrebbe trovarsi in grave difficoltà e sotto la pressione delle opposizioni che di certo andranno all'attacco, magari sfruttando le affermazioni di La Russa. Lo snodo, del resto, è delicatissimo dato che Meloni sarà il primo presidente del consiglio che viene dalla tradizione del Movimento sociale a celebrare l'anniversario della liberazione dal nazifascismo.

fonte: https://www.italiaoggi.it/news/la-russa-non-ce-la-fa-ad-essere-la-seconda-carica-dello-stato-2597663



Nessun commento:

Posta un commento

Diritto al voto

  Chi cerca di non far votare le persone può essere motivato da vari fattori, spesso legati a interessi personali, politici o ideologici. Ec...